VERIFICA DISPONIBILITÀ

Booking on-line prenota ora!

L'azienda agricola

separatore viola png

L’azienda è situata in una zona collinare dell’alta Val di Vara, nella provincia di La Spezia
ma sul confine con quella di Genova, a 400-500 m. di altitudine.
La parte adibita a orto e a frutteto raggiunge supera l’ettaro e in più si aggiunge il bosco di castagni.
Si coltiva con la massima attenzione in rispetto per l’ambiente, senza concimi chimici o pesticidi.

azienda
azienda

La coltivazione

separatore viola png

Accanto a metodi di coltivazioni tradizionali, naturalmente si effettuano pratiche colturali aggiornate: irrigazione a goccia,
pacciamatura, ma rimane il “diserbo” manuale o con falciatrici e soprattutto non usiamo prodotti chimici.

In azienda si producono con un accurato recupero antiche varietà di fagioli locali riconosciuti nell’Atlante regionale dei prodotti tradizionali liguri: i Ballin (chiamati Fagioli dell’olio secondo l’antico baratto tra la costa con l’olio d’oliva e il nostro territorio),
i Quarantin (a crescita medio veloce e coltivati in passato in consociazione con il granoturco),
la Fagiolana di Torza (siamo con questa varietà Comunità del Cibo Slow Food per la provincia).
Lo stesso recupero è stato effettuato per le vecchie varietà di mele: la mela Musona, la Stolla, la Carla,
la Ruggine e negli ultimi anni abbiamo inserito la coltivazione di farro e di antichi grani.

A tutto ciò si aggiunge la coltivazione di ortaggi secondo il ritmo stagionale: in primavera fave, piselli, insalate,
erbe spontanee (nel nostro dialetto Prebuggiun); in estate zucchini, pomodori, fagiolini, peperoni, melanzane,
fagioli, patate, in autunno cavoli, finocchi, porri, inverno insalate, zucche, cardi e tanti cavoli.
Per una scelta ben precisa non alleviamo alcun animale, in quanto il nostro tempo è tutto assorbito da un tipo di agricoltura molto tradizionale, che comporta molta fatica e inoltre il nostro territorio tipico dell’Appennino ligure è composto da piccole fasce.

Alla classica attività agricola si affianca la trasformazione dei nostri ortaggi nel laboratorio:
melanzane sott’olio, verdure in agrodolce, confetture, biscotti, sciroppo di sambuco.
Il tutto preparato con molta cura e attenzione alla nostra tradizione.
Senza contare le antiche varietà di fagioli e il farro in granella.